Treviso

Il cuore di Luca Tesser batterà ancora. Il grande gesto d’amore dei familiari del 52enne vittima di un incidente

Il suo cuore grande batterà ancora.
Da un’immensa tragedia a causa di un incidente stradale, a un gesto di profondo amore quello compiuto dalla mamma e dai fratelli di Luca Tesser che hanno acconsentito all’espianto e alla donazione degli organi, che alla vigilia del Natale ridarà il sorriso e una nuova vita ad almeno tre persone grazie al dono del cuore, dei reni e del fegato.

La vicenda del cinquantaduenne originario di Contea di Montebelluna, ma residente da ormai vent’anni a Casella D’Asolo, è tristemente nota.
Tesser mercoledì 16 dicembre stava percorrendo con la sua montain bike via Cavin dei Cavai, a Villa d’Asolo, quando è stato investito da una vettura.
Le sue condizioni sono apparse subito gravi, tanto da essere trasportato all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso.
Di fronte alle ferite riportate, i medici venerdì 18 dicembre hanno dovuto arrendersi.

Informati i famigliari che purtroppo non c’era più attività cerebrale, a tenere in vita Luca erano rimasti i macchinari solo per mantenere gli organi, nel caso avessero deciso di donarli.
Il fratello Davide, a nome anche dei genitori, ha dato l’assenso: “lui l’avrebbe fatto senza pensarci”.

Luca Tesser, infatti, era una persona che si prodigava per gli altri e nel sociale.

Il timore dei congiunti era quello che, visto il terribile incidente di cui Luca era rimasto vittima, non si potessero salvare molti organi, “e invece con nostra grande sorpresa mio fratello è riuscito a donare il cuore, i reni e il fegato – conclude Davide Tesser ”.

Ora la famiglia Tesser attende il nulla osta dell’autorità giudiziaria per poter fissare i funerali, che si svolgeranno in forma privata.

Il Pubblico Ministero della Procura di Treviso domani, 24 dicembre, conferirà al medico legale l’incarico di effettuare l’autopsia: vi parteciperà anche il medico legale di parte messo a disposizione da Studio3A-Valore S.p.A., a cui i familiari della vittima si sono rivolti, per essere assistiti.

Viste le festività Natalizie, la cerimonia funebre si svolgerà inevitabilmente la prossima settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button