Venezia

Il Covid scatena gli hater da tastiera anche a San Donà

Covid/A san Donà Confocommercio contro chi diffonde Fake news

“Le fake news sono il peggior virus che si possa diffondere in questo momento.
Denunceremo chiunque metta in giro notizie false e per questo doppiamente dannose”.

Va giù duro il presidente di Confcommercio San Donà-Jesolo, Angelo Faloppa, dopo i nuovi casi di false notizie diffuse sui social con l’unico scopo di colpire delle persone o delle categorie.

Dopo il caso della testata giornalistica “Veneto Orientale Informazione” (che ha dovuto sporgere denuncia alla Polizia Postale dopo una news manipolata e riportante il logo di “Voi”), ora è toccato agli esercenti (commercianti e bar) di San Donà di Piave.

“In questi giorni – spiega Faloppa – stanno girando delle false notizie relative a multe salate che alcuni esercenti avrebbero preso, a seguito di controlli, per il non rispetto delle normative sulla prevenzione da contagio del Covid-19”. Fake con nomi e cognomi, oltre a importi delle sanzioni.

“Tutto assolutamente falso!
I nostri imprenditori – alla pari di quelli di altre categorie – sono in difficoltà per le conseguenze della diffusione e soprattutto della paura della stessa, ma tengono ugualmente ed eroicamente aperte le attività, facendo il massimo per tutelare la salute pubblica.

Non tolleriamo tali mistificazioni.
Che si tratti di scherzi o di notizie messe in giro per colpire determinate persone, il concetto non cambia: chi lo ha fatto è un irresponsabile ed un incosciente”.
Confcommercio sta già valutando di adire a vie legali.

“Saremo al fianco dei nostri soci contro questi delatori, che creano danni economici che vanno ad aggiungersi a quelli che già ci sono.
Daremo incarico ai nostri legali per procedere con le denunce alle autorità competenti”.
Confcommercio invita tutti, soci e non soci, ad attenersi alle prescrizioni del Governo, anche se difficili da applicare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button