Home -> Treviso -> Il Comune di Treviso nominato Ambiasciatore dell’Economia Civile

Il Comune di Treviso nominato Ambiasciatore dell’Economia Civile

Il Comune di Treviso è stato nominato “Ambasciatore dell’Economia Civile”. Sono cinque le municipalità che potranno fregiarsi di questo titolo che viene attribuito in occasione del Festival Nazionale dell’Economia Civile di Firenze sulla base delle buone pratiche realizzate nei rispettivi territori in applicazione dei principi di solidarietà, reciprocità e valorizzazione del bene comune.

Il Festival Nazionale dell’Economia Civile è promosso da Federcasse, NeXt e SEC ed è un luogo di incontro per la mobilitazione di persone, imprese e associazioni per una nuova economia e riscoprire e attualizzare – attraverso la presentazione di “buone pratiche” – i valori alla base dell’Economia Civile.

Il progetto selezionato dal Comitato scientifico è TrevisoFund, provvedimento a sostegno delle attività produttive e delle imprese nel processo di ripartenza dall’emergenza Coronavirus. Un’azione propulsiva per contenere gli effetti negativi che l’emergenza epidemiologica sta producendo nel tessuto socio-economico locale e nazionale.

Il progetto prevede un budget finanziario complessivo del Comune di Treviso di 520 mila euro ai consorzi che garantiscono l’erogazione di garanzie ai comparti dell’industria, del commercio, dell’artigianato e dell’agricoltura generando finanziamenti fino a 5 milioni di euro per imprese e attività commerciali, che possono così programmare il rilancio delle rispettive realtà dopo mesi di chiusura tramite un’istruttoria semplificata (documentazione reddituale 2019, atto costitutivo, una visura camerale e un documento d’identità) e disporre, dopo 15 giorni, della liquidità richiesta.

Gli istituti di credito, a condizioni vantaggiose, concedono finanziamenti per le imprese che hanno la sede operativa nel territorio comunale di Treviso, con un tasso di interesse bancario fisso di 0,70.
Il primo istituto a credere nel progetto è stato CentroMarca Banca, che ha collaborato con l’Amministrazione e i Cofidi per la buona riuscita dell’iniziativa.

Il budget per il Treviso Fund, durante il primo step, è stato esaurito in pochi giorni con oltre 80 pratiche evase per imprese e partite Iva nei settori del commercio, della ristorazione, della consulenza dei servizi alla persona e dell’artigianato.

Il Comune di Treviso potrà dunque utilizzare il riconoscimento di Ambasciatore dell’Economia Civile in tutte le comunicazioni nonché partecipare come testimonial agli eventi che si terranno fino alla prossima edizione del Festival.
L’ Amministrazione comunale ritirerà il premio domenica 27 settembre, alle 10, a Palazzo Vecchio di Firenze.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*