Venezia

Il caso Zennaro/Nuovo appello all’Ue in favore dell’imprenditore trattenuto in Sudan

Sudan: Da Re (Lega), 6 gennaio ultima udienza caso Zennaro. Europa collabori con autorità italiane per assoluzione e liberazione

Strasburgo – L’eurodeputato veneto della Lega Gianantonio Da Re interviene nuovamente sul caso dell’imprenditore veneziano processato e trattenuto in Sudan ormai da 8 mesi.
“Marco Zennaro, imprenditore veneziano e cittadino europeo, si trova ancora ostaggio in Sudan.
Da notizie di stampa, il 6 gennaio 2022 si terrà l’ultima udienza.
Secondo quanto deciso dal giudice del tribunale civile di Khartoum, quest’ultima si concluderà con una sentenza oppure con l’apertura di una nuova fase di indagine.
Inspiegabilmente, Zennaro ha ancora il divieto di lasciare il Sudan, malgrado un altro processo civile e due processi penali siano già stati vinti”.

Secondo Da Re, Zennaro deve tornare assolutamente in Italia dalla sua famiglia e alla sua vita, e per questo ha chiesto nuovamente l’intervento dell’Europa.
“Mi sono rivolto ancora a Joseph Borrell, vicepresidente della Commissione/Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, perché si attivi immediatamente per dare supporto alle autorità italiane, affinché si arrivi all´assoluzione e quindi alla sua liberazione”.

Articoli correlati

Back to top button