Treviso

Il “4 Novembre” di Breda di Piave in onore del Milite Ignoto/Giovedì mattina la commemorazione ufficiale

Continua il calendario di iniziative promosse dal Comune di Breda di Piave per celebrare il 4 novembre e il centenario del Milite Ignoto.
Dopo il successo dell’incontro di sabato 30 ottobre alla Polisportiva di San Bartolomeo, appuntamento domani, giovedì 4 novembre, alla palestra di Saletto “Eroi del Piave”, per la cerimonia commemorativa ufficiale nel giorno dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate.
Ultimo appuntamento in agenda, domenica 7 novembre per le celebrazioni religiose e la deposizione di una corona di alloro che coinvolgeranno, oltre a Breda, le frazioni di San Bartolomeo, Saletto e Pero.


Come ogni anno, l’Amministrazione Comunale di Breda ha messo in piedi una serie di iniziative per celebrare il 4 Novembre, data dell’entrata in vigore dell’armistizio di Villa Giusti che ha segnato la conclusione del primo conflitto mondiale.
Quest’anno, in occasione del centenario della tumulazione del Milite Ignoto, la tradizionale settimana di celebrazioni è stata anticipata dal conferimento, a fine settembre, da parte del Consiglio Comunale di Breda, della cittadinanza onoraria al Soldato senza nome.


Il calendario di appuntamenti è continuato poi sabato 30 ottobre con una serata molto partecipata a San Bartolomeo, dedicata alla presentazione del docufilm e libro “Il soldato senza nome”, a cura del Comitato IV Novembre di Portogruaro.
All’incontro sono interventi anche i ragazzi della Consulta dei Giovani di Breda che hanno condiviso sul palco un percorso di riflessione sul significato di patria, e i giovani talenti dell’istituto musicale “Ravel” di Breda, che hanno invece portato in musica le proprie considerazioni sull’argomento.


Presenti anche una rappresentanza dell’Istituto Comprensivo di Breda e il Gruppo I Caimani del Piave, protagonisti di una commovente rappresentazione in onore del Milite Ignoto che ha valso la consegna di un attestato di stima da parte dell’Amministrazione Comunale.
L’appuntamento di domani, nel giorno stesso dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, inizialmente previsto al Molino della Sega, luogo simbolo della Grande Guerra, a causa del maltempo si terrà invece alla palestra di Saletto intitolata agli “Eroi del Piave”.


Alla cerimonia commemorativa saranno presenti, oltre al Sindaco e all’Amministrazione Comunale, il Comitato IV Novembre, il Consiglio Comunale dei Ragazzi e alcune delegazioni di studenti e delle Associazioni d’Arma.
Verrà inoltre concelebrata la messa da parte dei due parroci.
La conclusione delle celebrazioni sarà domenica 7 novembre con le sante messe e la deposizione di una corona di alloro a Breda e nelle frazioni di San Bartolomeo, Saletto e Pero.


“Dopo un secolo, celebrare il “Soldato senza nome”, spiega Moreno Rossetto, sindaco di Breda di Piave, significa rendere omaggio alla forza, al valore e alla tenacia di tutti coloro che, in ogni tempo e in ogni occasione si sono sacrificati per la Patria.
Conoscere e raccontare i fatti che hanno riguardato da vicino anche il nostro territorio e le nostre genti è fondamentale non solo per tenerne viva la memoria ed evitare che episodi del genere si ripetano, ma anche per dare un senso al sacrificio di tanti giovani, allargando la riflessione al concetto di patria e al significato che assume oggi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button