Home -> Pordenone -> I recenti furti tra pordenonese e coneglianese: beccati in tre
La refurtiva recuperata dai Carabinieri

I recenti furti tra pordenonese e coneglianese: beccati in tre

Stamani, 16 ottobre, i Carabinieri di Pordenone hanno eseguito tre ordinanze disposte dal Gip di Udine Daniele Faleschini Barnaba, nei confronti di altrettanti soggetti responsabili di una serie di furti commessi in 3 province: Pordenone, Treviso e Udine.

Custodia cautelare in carcere per il 28enne albanese P. D., già in cella al carcere di Treviso, mentre per gli altri due sono scattati gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.
Si tratta del 21enne B. R., e di C. M., classe 1993.
I tre erano già stati colpiti da provvedimenti restrittivi: questi nuovi confermano la bontà del castello accusatorio derivante dalle indagini dei militari dell’Arma.

I furti, commessi 1 a Conegliano, 2 a San Vendemmiano, 1 a Porcia, 1 a Brugnera ed 1 a Martignacco nell’udinese, risalgono alle sere tra il 4 ed il 6 ottobre scorsi.

L’indagine era scaturita dalla segnalazione del nucleo Radiomobile su un noto pregiudicato della zona visto in compagnia di altri 2 soggetti, uno dei quali era risultato essere l’albanese.
Erano poi stati trovati, nella disponibilità dei fermati, attrezzi da scasso ricollegati ad una serie di furti.

Continuano anche le operazioni per il riconoscimento dei vari preziosi rinvenuti e sequestrati durante l’operazione dai Carabinieri; in questi ultimi giorni anche la vittima del furto commesso a Brugnera ha riconosciuto i suoi monili rubati che presto riavrà indietro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*