Pordenone

I ragazzi del Don Bosco nell'aula del Consiglio regionale

Per votare una legge si deve chiedere prima il parere dei cittadini o non serve?
Ma in Regione è più importante il presidente della Giunta o quello del Consiglio?
Quante leggi ci sono complessivamente in Friuli Venezia Giulia?

Sono solo alcune delle domande formulate oggi a Trieste, nella sede del Consiglio regionale, dai 24 studenti delle cinque sezioni del secondo anno della scuola media dell’istituto salesiano Don Bosco di Pordenone, impegnati nel Progetto Sportivo-Ambientale che li ha portati nel capoluogo giuliano per una giornata di studio delle istituzioni, accompagnati dai professori Nadia Presot, Sabina Pillot e Fabio Milocco.

A fare gli onori di casa, nell’Aula di piazza Oberdan, i giovani ospiti hanno trovato i consiglieri regionali Emanuele Zanon (tra l’altro ex allievo del Don Bosco), Chiara Da Giau e Sergio Bolzonello, che hanno illustrato ai ragazzi i fondamenti dell’iter legislativo e le regole della democrazia, ascoltando le loro richieste, giudicandole molto mirate e affatto banali: più spazi verdi, più piste ciclabili, recuperare i capannoni dismessi, costruire alloggi per chi non ha una casa, sostenere le imprese.

“Ricordatevi che il vero potere sta nel sapere”, ha detto loro Bolzonello. “E nel confrontarsi con gli altri”, ha aggiunto la Da Giau. “Alla base di tutto c’è la conoscenza. Voi siete il nostro futuro e siete i benvenuti in Consiglio regionale”, ha concluso Zanon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button