Home -> Treviso -> I fatti di Cornuda/Si attende il risveglio del 63enne per conoscere la sua versione
La palazzina dove sono stati trovati i due

I fatti di Cornuda/Si attende il risveglio del 63enne per conoscere la sua versione

Qualsiasi sarà la versione che darà al suo risveglio il 63enne trovato ferito in casa, nudo così come il ventenne amico che lo accusa di aver cercato di violentarlo e bruciarlo, qualsiasi sia la sua versione, dicevamo, è evidcente che quella di Cornuda è “una brutta storia”.

Gli investigatori attendono che i medici risveglino il 63enne per poter sentire anche la sua versione di quanto accaduto nell’appartamento di Via Manzoni venerdì scorso.
Forse incrociando le testimonianze dei due protagonisti della strana vicenda e trovandone le discrepanze, sapremo cosa è accaduto realmente.

Com’è noto, il 20enne, amico da tempo dell’uomo e che era andato a trovarlo come altre volte in passato, lo accusa di tentata violenza sessuale, di averlo poi legato ad una sedia cospargendolo di benzina e minacciando di dargli fuoco.
Situazione in cui si sarebbe trovato dopo essere stato sorpreso mentre dormiva.

Sempre secondo la testimonianza del ragazzo, quello della scorsa settimana non sarebbe stato il primo tentativo di approccio da parte del 63enne, già respinto in passato dal ragazzo che ciò nonostante continuava a frequentarlo ed aiutarlo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*