Veneto

I disordini di Roma alla manifestazione No Green Pass/Identificati anche veneti e friulani

La Digos capitolina sta cercando di identificare quante più persone possibile, tra quelle che sabato hanno dato vita agli scontri maturati durante la manifestazione contro il Green Pass e culminati nell’assalto alla sede della Cgil.
I nomi sono ormai parecchie centinaia e tanti risultano essere di altre città, confluiti nella capitale appositamente per il blitz violento durante il corteo.


Non mancano esponenti dell’estrema destra partiti da Veneto e Friuli Vg: tra gli identificati risultano infatti esserci soggetti trevisani, padovani, veronesi e triestini.
Più in generale, non mancano persone di molte città del Nord e parecchi di loro sarebbero riconducibili a Forza Nuova.
Non sono però ancora scattati ulteriori arresti, dopo quelli della prima ora, 6 in tutto, e tra loro la 39enne organizzatrice ufficiale della manifestazione, i due leader storici del movimento politico e un ex brigatista nero dei Nar, i Nulei Armati Rivoluzionari attivi proprio a Roma sul finire degli anni ’70.
Altri 6 arresti si sono registrati poche ore dopo i fatti, nel corso della notte seguente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button