Home -> Veneto -> I calzettoni della Puma che invece erano della Pima
I calzettoni taroccati

I calzettoni della Puma che invece erano della Pima

Operazione della Guardia di Finanza di Padova contro l’abusivismo commerciale e la contraffazione.

Ad un commerciante cinese del noto Centro Ingrosso Cina, i Baschi Verdi hanno sottoposto a sequestro circa 41.000 paia di calzettoni tecnici sportivi con il marchio (fasullo) della “Puma”.

I militari della Sezione Pronto Impiego hanno tirato le somme di alcune segnalazioni e di accertamenti effettuati anche in borghese, individuando il grossista cinese che metteva in vendita il prodotto taroccato.
Per chi acquistava i calzettoni, a prima vista sembra di comprare un prodotto Puma, salvo poi accorgersi all’interno della confezione che il noto marchio si trasformava in “Pima”.

Recatisi al negozio del cinese, i Finanzieri vi hanno trovato subito circa 12.000 paia di calze contraffatte esposte in bella vista.
In un magazzino della stessa ditta, sempre a Padova, ne sono poi spuntate altre 29.000 paia.

Il titolare dell’ingrosso è stato deferito alla Procura della Repubblica di Padova e dovrà rispondere dei reati di Introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi .
Le calze non autentiche, sottoposte a sequestro penale, hanno un valore commerciale stimato di circa 200.000 euro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*