Treviso

Godega di Sant’Urbano/Il caso del medico che voleva il certificato senza vaccinarsi: se ne occuperanno i Nas

Rischia di avere conseguenze pesanti, la presunta richiesta di avere il certificato di avvenuta vaccinazione da parte di un medico che, al contrario, la vaccinazione non l’ha fatta.
Richiesta rivolta da un medico Usca operativo al Punto Vaccinale di Godega di Sant’Urbano ad un amministrativo dello stesso Vax Point.
Come rende noto stamani il direttore generale Francesco Benazzi, sulla vicenda è stata trasmessa una relazione ai Carabinieri dei Nas che adesso effettueranno tutti gli approfondimenti necessari per ricostruire i fatti (secondo quanto pubblicato stamani da Il Gazzettino, il camice bianco avrebbe offerto al compilatore 100 euro, per ottenere abusivamente il certificato).

La verifica interna è partita dopo che l’Ulss 2 ha intercettato un’incongruenza relativamente al certificato vaccinale del medico Usca.
“Sui contenuti di quanto fin qui emerso – sottolinea Benazzi – essendoci un’indagine in corso, non diciamo ovviamente nulla. Saranno i Nas a fare piena luce sull’accaduto.
Anche in quest’occasione – aggiunge il direttore generale – vanno sottolineati lo scrupolo e l’attenzione del nostro personale che, in presenza di una situazione “sospetta”, ha immediatamente provveduto ad allertare la direzione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button