Treviso

Giovani truffatori investivano i guadagni illeciti nelle scommesse

I carabinieri di Montebelluna hanno eseguito nei giorni scorsi tre perquisizioni a carico di un 17enne e di due 24enni finiti nel mirino della Procura Minorile di Bologna e della Procura di Pordenone.
Secondo quanto accertato dalle indagini, i tre avrebbero portato a termine una serie di truffe on line che avrebbero reso loro la bella somma di circa 15 mila euro in pochi mesi, tra agosto e ottobre 2020.

Proponevano l’acquisto di beni on line, contattavano la vittima di turno (otto le truffe accertate finora) e la convincevano a pagare le somme pattuite su loro carte di debito.
Incassato il denaro, lo prelevavano da sportelli automatici del trevigiano e del veneziano, usandolo per scommesse in alcune sale slot.

Nelle perquisizioni sono stati sequestrati alcuni dei telefoni usati per i raggiri e della documentazione utile all’indagine.
I tre giovani truffatori sono stati denunciati per truffa aggravata in concorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button