Treviso

Giovani “in affari”/Due ventenni con 7 kg di maria, oltre 20 mila euro in contanti e una pistola

I Carabinieri del Comando Provinciale di Treviso hanno concluso nelle ultime ore due distinte attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di stupefacenti che hanno consentito di assicurare alla giustizia due italiani incensurati ed un nigeriano.

Protagonisti della prima operazione i militari della Stazione di Valdobbiadene che da tempo tenevano d’occhio due giovani incensurati ritenuti fra i possibili maggiori fornitori di marijuana nella zona del solighese.

Il primo ad essere bloccato, ieri sera, sulla sua auto di grossa cilindrata, vicino alla casa del presunto complice, a Pieve di Soligo, è stato N.A., 26enne di Susegana trovato in possesso di 1 kg di marijuana e di oltre 6 mila euro in contanti.

I Carabinieri sono quindi passati alla perquisizione dell’abitazione del ventenne Z.N., dove il primo fermato sembra si stesse recando.
Qui i militari hanno scovato ben 6 kg di marijuana, 17.500 Euro in contanti, un bilancino di precisione ed una pistola marca SIG detenuta illegalmente, con 40 proiettili.

Parte della droga sequestrata

I due giovani sono stati arrestati in flagranza per il reato di traffico di sostanze stupefacenti mentre, per il solo Z.N., scattava pure l’accusa di detenzione illegale di arma da fuoco.
Entrambi sono ora agli arresti domiciliari.

Sempre ieri sera, a Treviso, i Carabinieri hanno arrestato U. J., nigeriano classe 1998, in Italia senza fissa dimora, con pregiudizi di polizia.
Lo straniero è stato sorpreso dagli operanti in flagranza di reato a Quinto di Treviso, lungo la via Noalese, mentre cedeva dosi di cocaina a due clienti della zona.

I militari dell’Arma hanno accertato che proprio i due assuntori, da diversi mesi, si rifornivano dallo straniero fermato (una settantina le cessioni di droga sinora accertate, per un valore complessivo stimato in 2.500 Euro). L’arrestato è stato trattenuto alla caserma dell’Arma di via Cornarotta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria trevigiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button