Pordenone

Giovani che si “danno da fare”/Arrestati per furto 3 ragazzi: uno è minorenne. Erano scappati all’estero

I Carabinieri di Maniago hanno deferito alla Procura della Repubblica di Pordenone due diciottenni di origine romena, O.A.G. e S.A.R., e l’italiano S.D., ancora minorenne.
I tre baldi giovani sono accusati di furto aggravato ai danni della tabaccheria Segnali di fumo di Montereale Valcellina e in un’abitazione nella frazione di San Leonardo.

L’indagine dei militari fa così luce sul doppio colpo alla tabaccheria: i ladri vi si erano introdotti una prima volta nella notte tra il 15 ed il 16 gennaio scorsi, rubando tabacchi e altri articoli per un valore di 2000 euro.
Dato che era andata loro bene, una decina di giorni dopo avevano concesso il bis, razziando beni per altri 2000 euro.

Il 2 febbraio scorso invece, indagando su un furto in una casa privata usata solo saltuariamente per le vacanze, a San Leonardo di Montereale Valcellina, i Carabinieri trovavano tracce evidenti dei due furti in tabaccheria, compreso il bancomat del titolare dell’esercizio pubblico.
Dall’abitazione avevano portato via refurtiva per circa 1000 euro.

Le indagini dei Carabinieri, coordinati dal Dottor Marco Faion della Procura della Repubblica di Pordenone, ha poi portato ai tre presunti autori.
Ragazzi molto giovani ma già noti alle forze dell’ordine.
Capito che i militari erano ad un passo da loro, i tre avevano lasciato l’Italia ma sono stati rintracciati in Spagna e Austria, e ora sono in attesa di essere rimpatriati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button