Treviso

Genova/Sotto sequestro lo yacht dell’imprenditore Paolo Fassa

La Guardia di Finanza di Milano stamani ha posto sotto sequestro, al porto di Genova, lo yacht da 30 milioni di euro del trevigiano Paolo Fassa, titolare dell’azienda Fassa Bortolo (settore calcestruzzi).
Battente bandiera inglese, secondo i finanzieri la grande barca sarebbe incompatibile con i redditi dichiarati da Fassa negli ultimi anni.

L’imprenditore risulta indagato per frode fiscale e auto-reciclaggio, in un’inchiesta condotta dai Pm del capoluogo lombardo.
Quello dello yacht è dunque un sequestro preventivo e si accompagna a un milione e mezzo di euro bloccati da conti correnti riconducibili ad aziende attive nel settore dei materiali edili.

L’indagine riguarda una presunta frode attuata grazie a false fatture per campagne e consulenze pubblicitarie, anche con il coinvolgimento di realtà straniere.
Per gli indagati l’accusa è anche di aver nascosto denaro guadagnato illecitamente usando società straniere off shore di Panama, Croazia, Svizzera e Principato di Monaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button