Pordenone

GdF Pordenone: arrestato afgano con 2 kg di hashish, 128 gr di cocaina e quasi 40 mila euro

La Guardia di Finanza di Pordenone ha tratto in arresto un rifugiato afgano che deteneva nella propria abitazione quasi 2 chili di hashish e 123 grammi di cocaina.
L’operazione nasce dall’anomalo andirivieni di persone che, da qualche tempo, stava interessando uno stabile a Pordenone, peraltro vicino alla sede del Reparto della GdF.

Dopo un periodo di osservazione, i militari hanno controllato un soggetto uscito dall’immobile in questione, trovandolo in possesso di una dose di hashish.
È quindi scattata la perquisizione di un appartamento utilizzato da un cittadino afghano, con precedenti per droga, ove è stata rinvenuta una vera e propria centrale di spaccio.

I finanzieri, infatti, hanno trovato e sequestrato – occultati tra confezioni di cibo, effetti personali, bagagli e indumenti – 24 “panetti” e 70 dosi confezionate di hashish, per un totale di circa 2 chilogrammi, 130 dosi e 2 sacchetti di cocaina del peso di 123,9 grammi nonché oltre 39mila euro in contanti, quale possibile provento dello spaccio.

Stupefacenti e contanti sono stati sottoposti a sequestro e l’uomo, è stato condotto in carcere a Udine.

Le indagini hanno permesso di accertare come l’uomo abbia percepito, fino a luglio 2022, anche il reddito di cittadinanza e ora proseguono per la ricostruzione dell’intera filiera di approvvigionamento e spaccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button