Treviso

GdF di Venezia sequestra a Mogliano 2,3 chili di cocaina ed arresta 2 trafficanti albanesi

La Guardia di Finanza di Venezia ha tratto in arresto 2 trafficanti albanesi trovati in possesso di 2,3 chilogrammi di cocaina pronta per esser spacciata nell’area del trevigiano e della provincia lagunare.

L’operazione, condotta dal Gruppo Operativo Antidroga è partita da alcune segnalazioni in merito a strani movimenti intorno ad una zona del Moglianese limitrofa ad Istituti scolastici della cittadina, su cui le fiamme gialle hanno conseguentemente iniziato un’attività di osservazione e monitoraggio riservato.

Individuato uno dei responsabili, un giovane albanese senza fissa dimora, i militari hanno cominciato a monitorarne i movimenti fino a quando non hanno deciso, avendolo notato in pieno giorno allontanarsi frettolosamente da un parcheggio con una borsa, di far scattare il blitz.

L’uomo, all’alt delle fiamme gialle, ha cercato la fuga nelle campagne circostanti.

Inseguito e bloccato, nella borsa teneva 2 panetti avvolti di cocaina.

Il soggetto è stato pertanto tratto in arresto in flagranza di reato.

Con l’ausilio dei Baschi Verdi di Venezia e delle unità cinofile antidroga è stata eseguita la perquisizione di 2 appartamenti dove il soggetto era stato visto gravitare.

In uno dei 2 appartamenti è stato individuato un secondo albanese, senza fissa dimora, che, alla vista dei militari, ha spontaneamente esibito, ancor prima di essere perquisito, 3 panetti di cocaina pronta per essere spacciata, del peso di mezzo etto circa.

La perquisizione ha permesso di rinvenire denaro contante, sostanze da taglio, strumenti e materiali vari per confezionare le dosi.

La cocaina sottoposta a sequestro avrebbe fruttato una volta tagliata centinaia di migliaia di euro.

I soggetti arrestati sono stati condotti nel carcere di S. Bona a Treviso a disposizione dell’A.G. procedente.

commenti

Rispondi a Mirco Casagrande Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button