Venezia

Fusina/Operaio 48enne precipita da un’impalcatura e muore sul colpo

Un’altra vittima sul lavoro nel veneziano, il secondo nell’area di Porto Marghera nel giro di pochi giorni.
Stamani alla Ecoprogetto di Fusina, un operaio di 48 anni ha perso la vita precipitando dall’impalcatura su cui si trovava.
E’ successo intorno alle 11: il poveretto, addetto di un’azienda esterna alla Ecoprogetto, è caduto da un’altezza di circa 4 metri, perdendo la vita sul colpo.
Inutile ogni soccorso da parte dei sanitarti del Suem: il tentativo di rianimarlo non ha sortito l’effetto sperato.
Secondo le prime testimonianze, l’uomo era intento nella manutenzione di un impianto che separa la plastica.

La vittima si chiamava Francesco Gallo ed abitava a Gela (Caltanissetta), dipendente della Omd, una ditta trevigiana specializzata in lavori di carpenteria.
Del caso si stanno ora occupando gli uomini dello Spisal e della polizia.

La Ecoprogetto Venezia è una società del Gruppo Veritas che si occupa della lavorazione dei rifiuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button