Home -> Treviso -> Furti in casa, a Roncade un incontro per prevenirli

Furti in casa, a Roncade un incontro per prevenirli

I furti in casa? Evitarli è possibile, grazie ad alcuni comportamenti mirati.
Questo il tema dell’incontro organizzato venerdì sera nella sala consiliare di via San Rocco dall’associazione Furti in corso con il Comune di Roncade.
“Manteniamo alta l’attenzione – ha detto il sindaco Pieranna Zottarelli rivolgendosi al gruppo di cinquanta cittadini in sala, a Roncade oltre alle pattuglie serali è in corso una grande sinergia tra tutte le forze dell’ordine. È comunque importante condividere delle buone pratiche come fatto stasera.
Rinnovo comunque l’invito che facciamo anche nel corso delle serate dedicate al controllo di vicinato: denunciamo sempre i furti o i tentativi di furto. In queste situazioni l’intervento deve essere a cura dei professionisti”.
Furti in corso è anche una pagina Facebook “nata da un’esigenza personale”, dice il fondatore Christian Demma. Oggi è anche un luogo di condivisione dei buoni comportamenti.
Che fare allora per difendersi dai ladri? Le difese si dividono in attive, quando il ladro tenta di entrare in casa, e in passive per rendere la vita difficile a chi vuole entrare. Gli strumenti? Si va dai dispositivi antifurto collegati con i numeri di emergenza, agli impianti anti-intrusione che permettono di creare una cintura difensiva all’interno della casa, alle porte blindate, con telaio ancorato a muro, certificate e garantire dalla normativa europea. Prodotti che, proprio per le loro caratteristiche, devono avere anche un prezzo congruo. L’associazione ha poi illustrato un decalogo di buoni comportamenti che prevedono anche il corretto utilizzo dei social network: “Se sei iscritto a Facebook o ad altri social non divulgare dove andrai in vacanza e per quanto tempo. Vietato poi postare foto che ritraggono l’interno dell’abitazione. La renderete un obiettivo appetibile per i ladri”.
Gli incontri di prevenzione e sensibilizzazione del Comune di Roncade proseguiranno la mattina del 12 gennaio 2020 presso la casa di risposo, in collaborazione con il comandante della polizia locale Fabrizio Milanello. Il tema dell’incontro sarà il contrasto alle truffe agli anziani.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*