Home -> Pordenone -> Friulia sostiene processo innovativo Friulchem di Vivaro

Friulia sostiene processo innovativo Friulchem di Vivaro

Il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga quest’oggi ha visitato, insieme alla presidente di Friulia, Federica Seganti, gli stabilimenti di Friulchem di Vivaro.
L’azienda Friulchem è una pmi innovativa che opera nel settore dell’healthcare ed è specializzata nella trasformazione di principi attivi per farmaci a uso veterinario, oltre che nello sviluppo di farmaci generici a uso umano.
L’azienda pordenonese, che conta 33 dipendenti, ha concluso a luglio il percorso di quotazione all’Aim Italia, mercato borsistico di riferimento per le aziende con un alto potenziale di crescita, con il collocamento di azioni per un controvalore totale di 4,5 milioni di euro che andranno a finanziare il percorso di crescita dell’azienda.
Friulia ha supportato questa importante fase di sviluppo sottoscrivendo un aumento di capitale di 1,9 milioni di euro, risorse che hanno consentito a Friulchem di investire nella ricerca di nuovi prodotti e nell’ampiamento della linea di produzione. La finanziaria reginoale aveva già sostenuto l’azienda in passato grazie a due diversi interventi nel 1999 e nel 2009, frutto di in un rapporto proficuo che getta le basi per una collaborazione duratura nel tempo.
“L’intervento di Friulia a sostegno dei progetti di Friulchem – ha dichiarato il governatore – rientra a pieno titolo nel solco degli obiettivi della nuova governance della finanziaria regionale, per un rilancio del tessuto produttivo di quelle piccole e medie imprese che rappresentano uno degli assi portanti della nostra economia”.
Fedriga ha anche ricordato l’impegno della Regione nell’attivare misure attrattive per le imprese.
“Misure fiscali come l’azzeramento triennale dell’Irap per i nuovi impianti produttivi- ha evidenziato il governatore – o i contributi per chi assume persone in stato di disoccupazione vanno in questa direzione”.
L’azienda guidata dal presidente Alessandro Mazzola e dall’amministratore delegato Disma Giovanni Mazzola vanta uno dei laboratori di ricerca più all’avanguardia della regione.
La ricerca e sviluppo è infatti una delle leve chiave per la crescita delle imprese nel settore dell’healthcare e il laboratorio di Vivaro, composto da un’unità chimica e un’unità microbiologica per il controllo sulle materie prime e sui prodotti finali, è stato premiato come uno dei più qualificati del territorio, diventando un punto di riferimento anche per molte altre aziende che ne richiedono i servizi.
Nel 2018 Friulchem ha realizzato ricavi per 16 milioni di euro, dei quali il 74% nel settore veterinario con i due rami di attività farmaceutica e feed (mangimi) e il restante 26% circa con la divisione umano, specializzata in medicinali generici, cosmoceutici e integratori alimentari di qualità.
Il nuovo piano industriale prevede una fase di espansione con nuovi investimenti in macchinari per 2 milioni di euro e investimenti in R&D per 800 mila euro.
Da alcuni anni l’azienda opera con il porto di Trieste per le spedizioni dei prodotti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*