Friuli Venezia Giulia

Friuli Vg tra fiamme e le conseguenze del maltempo/Superlavoro per pompieri e volontari

Sul carso goriziano proseguono le operazioni di spegnimento e contenimento dell’incendio che dalla serata di ieri sta impegnando più di 80 vigili del fuoco con 20 mezzi.

Oltre ai pompieri italiani sono presenti quelli sloveni con una cinquantina di uomini, personale del Corpo Forestale Regionale, volontari AIB (Antincendio Boschivo) della protezione civile e forze di polizia che svolgono le operazioni di supporto.

Mentre alcune squadre sono impegnate nello spegnimento e bonifica dei focolai, altre presidiano abitazioni e infrastrutture potenzialmente messe a rischio dall’incendio.

Nella mattinata odierna, venerdì, tra il casello autostradale del Lisert e Sablici è stato segnalato un focolaio che è stato prontamente spento e bonificato da Vigili del fuoco assieme ai volontari AIB della Protezione Civile; stavolta il fuoco non ha interferito con il traffico autostradale e nemmeno con quello ferroviario.

Sul Carso continuano anche le operazioni di lanci d’acqua da parte di elicotteri regionali e di 2 Canadair del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco.
Altri due Canadair del CNVVF sono impegnati per un incendio boschivo in zona impervia a Taipana (UD) dove è presente anche una squadra di terra dei Vigili del fuoco che sta rifornendo la vasca dalla quale gli elicotteri regionali si riforniscono d’acqua e che poi scaricano sull’incendio.

Per quanto riguarda gli interventi per messa in sicurezza di coperture di tetti e infrastrutture a seguito del maltempo della notte tra lunedì e martedì scorsi, nei comuni pordenonesi di Fontanafredda, Roveredo, San Quirino e Vivaro, i Vigili del fuoco stanno completando gli ultimi interventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button