Pordenone

Fontanafredda/Stamani la visita in Municipio dell’Assessore Regionale alle Attività Produttive

Fontanafredda – “Il difficile periodo che stiamo vivendo a causa del conflitto bellico in Ucraina, insieme al costo sempre più alto dell’energia, preoccupa le amministrazioni comunali del Friuli Venezia Giulia per gli effetti negativi che si ripercuotono pesantemente sui servizi e anche sulle attività produttive attive nei paesi.

Proprio per questo, dopo avere incontrato le categorie economiche e sindacali, intendo sentire direttamente dalla voce dei primi cittadini del Friuli Venezia Giulia quali sono le criticità che registrano giorno dopo giorno, sulle loro aree municipali di competenza, per effetto della guerra alle porte dell’Europa.
I sindaci hanno il polso della situazione e dalla loro voce, e con la loro collaborazione, possiamo insieme cercare soluzioni per attenuare il più possibile le criticità”.

Sono le parole dell’assessore regionale alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini, che questa mattina ha incontrato, in municipio, il sindaco di Fontanafredda Michele Pegolo e l’assessore alle attività produttive Antonio Taiariol.

È stato un momento di confronto importante, in cui sono state affrontate le tematiche della crisi internazionale calate sul territorio, oltre a un’occasione per fare il punto sulla situazione delle attività produttive in un comune che conta quasi 13mila abitanti, su un territorio di circa 45 km quadrati, con 11 località compreso il capoluogo.

“Realtà come Fontanafredda sono esempio di sviluppo economico e sociale sostenibili e di come un paese possa attrarre residenti grazie a una rete di servizi efficiente per chi lavora, chi cerca lavoro, per chi lo offre e per le giovani famiglie che desiderano a costruirsi un futuro in serenità – ha detto Bini.

Le aree industriali presenti contano anche stabilimenti attivi a livello
internazionale. Un paese, quindi, in crescita: soddisfazione, pertanto, ma anche grande preoccupazione per il gravissimo momento che stiamo affrontando, dove lo sforzo e l’impegno di imprenditori e di amministratori municipali seri e motivati rischia seriamente di essere vanificato, con tutti i pesanti effetti che possiamo immaginare.

La Regione è accanto ai sindaci e alle comunità: ascolta il territorio, pronta a scendere in campo a supporto di chi governa i paesi del Friuli Venezia
Giulia, in momenti che nessuno di noi avrebbe mai immaginato di dover vivere”.

“Nel frattempo – ha concluso Bini – proseguono le progettualità per favorire lo sviluppo: non a caso oggi è stato un utile incontro anche per fare il punto sull’attuazione dei distretti del commercio e sulla valorizzazione del commercio di vicinato”.

Fontanafredda punta anche alla valorizzazione del territorio sotto il profilo ambientale con progetti dedicati a un’accoglienza turistica sostenibile, legata all’ambiente naturale, ai percorsi di cammino slow, a parchi, antiche chiese e
dimore storiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button