Friuli Venezia Giulia

Fase 2: ok visite congiunti tra Fvg e Veneto

“A partire dal 18 maggio sarà permesso ai cittadini residenti nelle zone di confine tra Friuli Venezia Giulia e Veneto di fare visita ai congiunti residenti nelle province di confine delle due regioni”.

Lo afferma in una nota la consigliera regionale della Lega, Maddalena Spagnolo, esprimendo la sua soddisfazione e ringraziando il governatore Fvg, Massimiliano Fedriga, che, insieme all’omologo del Veneto, Luca Zaia, ha proposto con determinazione al Governo la possibilità di consentire la mobilità delle persone nelle zone tra le due regioni, comunque nel rispetto di ogni prudente osservanza delle norme atte ad abbattere la diffusione del virus Covid-19.

“Molteplici situazioni interessano persone che, pur con residenza all’interno di una regione, vedono concentrati gli affetti familiari in Comuni di territori contermini.
Tali situazioni – spiega l’esponente leghista – sono riscontrabili anche in Fvg, come nel caso di Latisana dove molti residenti hanno familiari e affetti nel comune di San Michele al Tagliamento, separato da Latisana solo dal fiume Tagliamento”.

“Le politiche virtuose e le misure di contenimento messe in atto dai governatori di Fvg e Veneto durante la prima fase dell’emergenza – conclude Spagnolo – hanno consentito di avere già da lunedì il via libera dal Governo che permetterà lo spostamento dei cittadini dei comuni a cavallo del confine fra le due regioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button