Venezia

Fase 2 negli ospedali di San Donà e Portogruaro/Controlli all’ingresso e pass adesivo

Da oggi all’ingresso degli ospedali di San Donà e Portogruaro, e inoltre agli ingressi dei distretti sociosanitari di San Donà, Portogruaro, Jesolo e Caorle, addetti alla sicurezza della “Secure Planet Investigazioni”, e in parte di questa Ulss, procede al controllo delle persone mantenendo la distanza di almeno 1 metro durante le operazioni.

Ad ogni persona che entra nelle strutture sanitarie dell’Ulss4 vengono effettuati dei controlli:

 verificata la reale necessità di accesso alla struttura, che verrà vietato in assenza di motivazioni valide;
 rilevata la temperatura corporea;
 vietato l’accesso in presenza di temperatura corporea superiore a 37,5 gradi, e in tal caso la persona viene invitata a contattare il proprio medico di famiglia e all’unità operativa di destinazione viene comunicato l’annullamento della prenotazione;
 nel caso in cui l’utente abbia la necessità di effettuare una prestazione indifferibile, pur in presenza di una temperatura superiore a 37,5 gradi viene contattato il reparto e concordata una modalità di invio dell’utente;
 verificata la dotazione di idonea copertura di naso e bocca, in assenza della quale verrà fornita una mascherina alla persona;
 invito ad effettuare l’igiene delle mani con apposito gel alcolico già presente;
 vietato l’accesso agli accompagnatori, eccezion fatta per accompagnatori di minori, disabili, utenti fragili, non autosufficienti e persone con difficoltà linguistiche-culturali; in ogni caso è comunque consentito l’ingresso ad un solo accompagnatore;
 effettuare ulteriori eventuali verifiche operative richieste dalle procedure di accesso

Superato il controllo d’accesso viene infine assegnato un pass adesivo di colore diverso di giorno in giorno allo scopo di riconoscerlo a prima vista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button