Home -> Venezia -> Falconera di Caorle: Ordine del giorno alla Camera per risolvere diatriba

Falconera di Caorle: Ordine del giorno alla Camera per risolvere diatriba

«Apprendiamo con soddisfazione del voto favorevole all’ordine del giorno presentato alla Camera da Arianna Spessotto (M5S), che impegna il Governo alla risoluzione urgente della questione di Falconera. Un’approvazione che possiamo considerare come la terza punta del tridente con cui il Movimento 5 Stelle ha affrontato l’intricata questione di questa zona di Caorle, per risolverla e assicurare serenità agli abitanti».
Lo dicono, in una nota congiunta, Erika Baldin, consigliera regionale veneta del Movimento 5 Stelle, e Fabio Rossignoli (attivista di Caorle e candidato al Consiglio Regionale Veneto per il M5S).

Proseguono Baldin e Rossignoli, ripercorrendo il lungo impegno pentastellato per districare il rebus tra abitazioni in zona demaniale, opere di urbanizzazione, tributi, ingiunzioni e sfratti: «Il primo step è lo sforzo incessante sul territorio.

Da anni abbiamo iniziato un percorso ad hoc, con molti incontri con rappresentanti dell’amministrazione e funzionari del Demanio, per identificare le possibili vie d’uscita.

«Il secondo passaggio è stato il meccanismo messo a punto in Regione, che impegnava la Giunta Zaia a interfacciarsi con Roma. Il terzo step è quello odierno, in cui va riconosciuto il contributo di tutte le forze politiche che hanno sottoscritto l’OdG».

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*