Curiosità

Faba, la start-up trevigiana che fa riscoprire ai più piccoli la bellezza delle fiabe

Treviso – Non solo videogiochi e televisione.
A Treviso nasce una nuova realtà imprenditoriale che punta tutto sulla riscoperta delle fiabe, coniugando la magia del racconto con una tecnologia smart “a prova di bambino”.

Nata da una costola di Maikii, che dal 2008 opera con successo nel panorama dei prodotti e accessori tech, FABA SRL ha visto la luce proprio in questi giorni.
L’idea di un’azienda dedicata deriva dall’esigenza di promuovere in maniera autonoma il Raccontastorie FABA, tra i prodotti di punta del noto Brand con sede a Vascon di Carbonera che dal 2019, anno del suo lancio sul mercato italiano, ha già raggiunto 50.000 famiglie e che, nel 2020 ha varcato i confini nazionali per imporsi anche in Francia come strumento educativo alternativo ai dispositivi elettronici che ormai spadroneggiano anche tra i più piccoli.

FABA SRL potrà contare su un organico iniziale di 10 dipendenti, il 60% dei quali sono donne, e si prefigge di triplicarlo entro il 2023.
Il fatturato, del resto, è in crescita esponenziale, con i 200.000€ del 2019 che nel 2021 sono diventati 2.000.000€.
L’obiettivo, adesso, è quello di raddoppiare questo risultato nel 2022.

“Attraverso questo spin-off ci auguriamo e ci aspettiamo di riuscire a trasmettere ancora meglio e ancora più direttamente i valori che da sempre animano il nostro Brand” dichiara Matteo Fabbrini, Founder & CEO Maikii, celebre in tutto il mondo per le inconfondibili chiavette usb in 3D con i personaggi di Star Wars, Marvel, Harry Potter etc.
“Quello dei prodotti per l’infanzia – prosegue – è un settore delicato che richiede una cura particolare proprio in virtù dell’utenza finale alla quale si rivolge. Abbiamo pertanto ritenuto che questa scissione fosse necessaria come vetrina per confermarci quale Brand di riferimento di qualità, ma soprattutto affidabile.

In questo senso FABA, con i suoi personaggi sonori da collezionare, non è solo un raccontastorie, ma è un amico fedele che segue la crescita del bambino aiutandolo a mettere a frutto le sue potenzialità e valorizzando la sua immaginazione e la sua creatività. Aspetti fondamentali che purtroppo negli ultimi anni si sono un po’ persi a favore di passatempi magari più immediati, ma anche più sterili”
Una sfida importante per un bell’esempio di creatività Made in Italy.

Nelle scorse settimane, non a caso, FABA Srl è stata ammessa all’acceleratore EduTech promosso da CDP ed H-Farm, un programma volto a incentivare la crescita di start-up e imprenditori accomunati dal fine ultimo di migliorare il comparto dell’educazione rendendolo più accessibile ed equo. In particolare il progetto, che attualmente supporta 8 start-up – nazionali e internazionali – prevede un percorso di accompagnamento di 4 mesi cui seguiranno altri 4 mesi di sostegno allo sviluppo commerciale e raccolta fondi.

“FABA può già contare sulla pluriennale esperienza maturata da Maikii – conclude Matteo Fabbrini – Il nostro scopo ora è quello di utilizzare al meglio le risorse e gli spunti che arriveranno da questo percorso di accelerazione per perfezionare alcuni aspetti strategici e, al contempo, mettere le nostre competenze al servizio di nuovi investitori desiderosi di sposare la nostra filosofia e di entrare a far parte del nostro team”.

Per informazioni:
www.myfaba.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button