Home -> Prendi nota -> Estate a Pordenone/Il programma di martedì 9 luglio
Papu

Estate a Pordenone/Il programma di martedì 9 luglio

Ultimo appuntamento con le lezioni concerto a cura del Maestro Roberto Cozzarin martedì 9 luglio alle 19.00 nella Sala esposizioni della Biblioteca civica di Pordenone, per l’Estate a Pordenone. Con l’accompagnamento delle esecuzioni dal vivo della soprano Elisa Cia, verranno illustrate alcune tra le più celebri arie liriche appartenenti alla voce sopranile e ne verranno analizzate le difficoltà esecutive. Da Mozart a Puccini, si spazierà dall’uso oculato dei registri vocali, al controllo dei fiati, alle necessità espressive e di tutela del lascito dei massimi operisti.

Proseguono nell’Arena Verde del Castello di Torre alle 21 nell’arena verde adiacente al castello le repliche del nuovo spettacolo dei Papu “A che punto è la rotta?”, fino al 17 luglio (in caso di maltempo in Bastia) Lo spettacolo nasce cercando delle alternative alle domande “Ma dove siamo arrivati?” e “Dove andremo a finire?”, trovando in “A che punto è la rotta?” una sintesi piuttosto efficace. Sarà una specie di pausa-caffè tra il bilancio consuntivo e quello preventivo della nostra vita, sempre più soffocata da lacci e lacciuoli, stage e tirocini, Password e Username.
E’ la descrizione deformata di una società, la nostra, abituata a prendersi un po’ troppo sul serio, immersa nelle convenzioni e perennemente ondeggiante tra rimpianto e preoccupazione e soprattutto soffocata da norme e burocrazia.

Uno specchio ridondante con l’ambizione di mostrarci la realtà in modo divergente, ironico e distaccato, per farci vivere, almeno per una sera, un pochino più sereni. Queste le avvertenze:
gli spettatori che volessero conoscere la risposta alla domanda posta dal titolo potranno, indipendentemente dal Paese d’origine ma tassativamente entro l’orario di inizio, accreditarsi nella Home page, effettuare il login e iniziare lo stage di 80 minuti lordi (60 in nero). Queste le precauzioni adottate: durante lo show sarà applicato il d.lgs. 81/08 a risposte multiple. Queste le controindicazioni: può contenere tracce di cinismo e indolenza. C’è anche un nota bene: agli allergici non sarà consentita l’uscita anticipata. Per informazioni e prenotazione biglietti: 371.3645055 dalle 15.30; info@ipapu.it.

Ritorna a Pordenone anche quest’anno FMK – International Short Film Festival, il festival di Cinemazero, inserito all’interno del ricco cartellone di Estate a Pordenone, che dal 9 all’11 luglio all’ex convento San Francesco a Pordenone proporrà una selezione dei migliori cortometraggi in circolazione, spesso vincitori di premi ai maggiori Festival internazionali.

Appuntamento alle 20.30 con un aperitivo in collaborazione con Caffè Letterario e dj-set che si alterneranno durante le serate per accompagnare e preparare al meglio il pubblico alla visione.
Alle 21.30, infatti, cortometraggi internazionali si susseguiranno nel corso della serata, intervallati da incontri ed eventi speciali. Martedì 9 luglio sarà l’organizzatrice di suoni Johann Merrich (nome d’arte di Giulia), a incontrare il pubblico di FMK per presentare il suo saggio Breve storia della musica elettronica e delle sue protagoniste, che affronta la nascita e lo sviluppo della musica elettroacustica ed elettronica ponendo al centro della narrazione l’attività di compositrici impegnate nella costruzione della nuova musica del Ventesimo secolo. Merrich 31 anni, veneziana, è una musicista elettronica.

A fianco della propria attività artistica, che l’ha vista esibirsi in varie live performance in giro per il mondo, ha sempre coltivato la promozione e la valorizzazione dell’impegno femminile nel suo ambiente musicale, anche con la netlabel electronicgirls.org.
Inoltre, verrà consegnato il Premio Qualità Crédit Agricole FriulAdria per l’animazione che individua ogni anno un giovane talento da premiare e sostenere.

Mercoledì 10 appuntamento con l’attesa notte horror: 7 imperdibili cortometraggi da brivido per una serata all’insegna della tensione e della paura, accompagnati da altre 3 opere per un focus australiano. Ospite della serata Nicola Stradiotto, che, oltre a esporre fino al 31 luglio negli spazi della Mediateca di Cinemazero (Palazzo Badini) la sua mostra personale Lost Identity, presenterà il suo il suo fumetto Tropical Zombie, tra nonsense, splatter, surreale e, ovviamente, horror. A chiudere la XVI edizione di FMK – International Short Film Festival, dopo gli immancabili corti, veri e unici protagonisti di questa edizione, Nicola Curtoni ed Elena De Stefani con il loro libro Alla Ricerca della Sala. Il giro (d’Italia) dei cinema, un viaggio di 50 giorni alla scoperta dei cinema più innovativi del nostro Paese.

Come da tradizione sarà il pubblico a individuare i migliori cortometraggi nelle due sezioni del Festival: Cortometraggi e Cortometraggi Horror. Novità di quest’anno i Bonus track. Infatti, nel corso delle tre serate, tutte a ingresso libero, saranno proiettate all’interno del caffè letterario tre cortometraggi che, pur non rientrando nella competizione, sono stati selezionati per qualità e interesse. Parliamo di Il s’est passé quelque chose, Umbra Orso d’oro al Miglior cortometraggio nel 2018 e Liberty, miglior cortometraggio al South by Southwest Festival.

✓ore 19, biblioteca, la grande lirica, lezione concerto con Roberto Cozzarin, esecuzioni della soprano Elisa Cia

✓ore 21, Arena Verde Castello di Torre. A che punto è la rotta?, di e con I Papu

✓ ore 21,30, Convento di San Francesco, Filmakers al chiostro

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*