Venezia

Espulso 35enne albanese responsabile di furti nel veneziano e pordenonese

L’Ufficio Immigrazione della Questura di Venezia ha eseguito oggi il provvedimento di espulsione nei confronti di un cittadino albanese detenuto presso la casa circondariale di S. M. Maggiore.

Il provvedimento, che prevede l’espulsione come sanzione alternativa alla espiazione della pena detentiva, ha potuto essere applicato al cittadino albanese poiché lo stesso doveva scontare un residuo di pena non superiore a due anni.

Il 35enne era infatti recluso dal febbraio 2019 per scontare una condanna complessiva a 4 anni e 11 mesi, perché responsabile di molteplici furti nelle province di Venezia e Pordenone.

La Questura ha immediatamente predisposto il servizio di accompagnamento in Albania, dove il cittadino è stato rimpatriato, scortato da personale dell’Ufficio Immigrazioni.

La sua pena si estinguerà alla scadenza del termine di 10 anni dall’esecuzione dell’espulsione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button