Home -> Veneto -> Errore nel calcolo dei voti/Il bellunese De Carlo cede il posto di deputato al trevigiano Paolin
Luca De Carlo

Errore nel calcolo dei voti/Il bellunese De Carlo cede il posto di deputato al trevigiano Paolin

Il Veneto, una buona mattina di fine giugno, si ritrova con un nuovo parlamentare che lo rappresenterà a Roma.
Una vicenda surreale quella accaduta al sindaco di Calalzo di Cadore e deputato di Fratelli d’Italia, Luca De Carlo, che si è visto decadere dal suo seggio alla Camera che passerà al leghista trevigiano di Possagno, Giuseppe Paolin, ex assistente del sottosegretario Gianpaolo Dozzo.

Nel 2018 Paolin era stato protagonista suo malgrado di una delle avventure parlamentari più brevi di sempre: 4 giorni tra il sentirsi dire di essere stato eletto al perdere la poltrona per l’errato calcolo dei voti e una serie di reazioni a catena che, partite dalla calabria, avevano finito col travolgere lui, in Veneto.

Luca De Carlo, eletto nel marzo del 2018 con Fratelli d’Italia, si è ritrovato, quasi a metà legislatura, a non aver più diritto al seggio in Parlamento.
La notizia gli è stata data dai colleghi della giunta delle elezioni.

Un ricalcolo dei voti ha portato alla luce l’errore causato da una serie di errori di trascrizione fra le colonne di Forza Italia e Fratelli d’Italia, valutata nel riparto nazionale delle preferenze.
Un ricalcolo che ha comportato la decurtazione di circa 20.000 voti per Fratelli d’Italia, che ha così perso il diciannovesimo deputato (De Carlo, appunto) a favore della Lega, il cui primo dei non eletti era Giuseppe Paolin.

De Carlo ha già annunciato che non farà ricorso ma a commentato: “In termini umani è davvero pesante”.
Il cambio di poltrona avverrà tra un mese, nel frattempo De Carlo proseguirà normalmente la sua attività parlamentare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*