Treviso

Ennesima tragedia sul lavoro nella Marca. Un operaio 57enne schiacciato da un macchinario in mobilificio a Colle Umberto

L’indicente è avvenuto a metà mattina all’interno del mobilificio Furlan Srl di Colle Umberto.
Un operaio 57enne, Marco Pessotto di Sacile, è stato gravemente ferito da un macchinario alle gambe a al bacino.
Sul posto sono giunti i soccorsi con ambulanza ed elisoccorso, la sua situazione vista dai sanitari era molto grave, il 57enne aveva perso molto sangue.
E’ stato elitrasportato al Cà Foncello dove poco dopo è deceduto.
Sul luogo della tragedia si sono portati i Carabinieri e lo Spisal.

Per la CISL “Il 2022 si sta per chiudere come si era aperto: con una strage infinita sul lavoro”. Queste le prime parole del segretario generale della Cisl Belluno Treviso Massimiliano Paglini.
“Attendiamo gli esiti degli accertamenti giudiziari – prosegue Paglini – ma è palese che servono misure urgenti per fermare questa strage”.

“Da quanto appreso dai delegati dei lavoratori in fabbrica, – spiega Marco Potente, segretario generale della Filca, la Federazione del legno-arredo e delle costruzioni – non ci sarebbero evidenze di manomissioni dei dispositivi di protezione, ma rimane il fatto che il lavoratore era là dove non doveva essere.
Domani saremo in azienda per incontrare la direzione e verificare quanto accaduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button