Friuli Venezia GiuliaVenezia

Eni chiude tutti gli sportelli Energy Saving Group: a rischio 54 dipendenti

“Vogliamo sapere le motivazioni che avrebbero portato Eni ad assumere unilateralmente la decisione di chiudere tutti gli sportelli della Energy Saving Group, compromettendo seriamente non solo il servizio ai clienti ma anche il futuro per 54 dipendenti.
I Ministeri competenti dovrebbero attivarsi e assumere urgentemente delle iniziative per scongiurare la chiusura o comunque garantire il mantenimento dei livelli occupazionali, eventualmente attraverso l’attivazione di una clausola sociale”.


Lo chiede la senatrice Tatjana Rojc (Pd) in un’interrogazione al ministro dello Sviluppo Economico e al ministro del Lavoro, dopo che Eni ha comunicato la decisione di chiudere tutti gli sportelli della Energy Saving Group, società monomandataria con sede legale a Gorizia e con sedi operative, oltre che nel capoluogo isontino e a Pordenone, in altre località del Fvg e del Veneto, annunciando di voler procedere all’apertura di nuovi negozi nelle aree interessate.

L’azienda conta sedi anche a: Mestre, Jesolo Paese, Vittorio veneto, Latisana e Montebelluna.
Alla senatrice “risulta incomprensibile come in un momento drammatico di crisi economica e occupazionale vengano chiusi rapporti commerciali storici, licenziando manodopera professionale senza precisare come sarà eventualmente inserito del nuovo personale, con quale formazione e chi lo dovrebbe formare”.

Poche ore dopo la pubblicazione di questo articolo, l’Ufficio Stampa di Eni ha tenuto a precisare che Eni Gas e Luce sta procedendo rapidamente, in collaborazione con nuovi partner, all’apertura di almeno 10 nuovi punti vendita e assistenza Eni gas e luce in Veneto e in Friuli Venezia Giulia. Le nuove aperture sostituiranno i 9 negozi chiusi a seguito della conclusione dei rapporti con la società Energy Saving Group dovuta alla risoluzione per inadempimento contrattuale della stessa e non per pura scelta gestionale di Eni gas e luce.

Eni Gas e Luce informa la clientela che l’esecuzione dei servizi in corso è garantita e le nuove aperture potranno soddisfare adeguatamente le richieste di tutti i clienti. La società ricorda infine alla clientela che nel frattempo sono comunque attivi gli altri suoi negozi a Chioggia, Padova, Abano Terme, Treviso e Vicenza, oltre ad essere attivo il proprio numero verde 800.900770 (da numero fisso) e 02.444141(da numero mobile) e il sito internet enigaseluce.com.

2 Comments

  1. Io ho cambiato caldaia con il 65% di sconto in fattura e con questi guazzabugli mi ritrovo che Riello non mi riconosce ii due anni di garanzia, ecc

    1. Sono ancora Vincenzo.Ho inviato una mail a ENIGASELUCE,INDICANDO I DISAGI IN CUI SONO INCAPPATO .
      SPERO CHE ALMENO MI RISPONDANO IN MERITO,PER TRANQUILLIZARMI.
      AGGIUNGO CHE HO AVUTO DIVERBI ANCHE CON LA ENERGY SAVING GROUP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button