Venezia

Emergenza Ucraina, Jesolo dona 44 generatori alla popolazione

Martedì 29 novembre, nel corso di un breve incontro, l’amministrazione comunale e i vertici delle principali associazioni di categoria del territorio (Aja, Confcommercio, Federconsorzi e Consorzio JesoloVenice), con Rotary e Lions Club, hanno consegnato a un dono destinato alla popolazione ucraina.

Il carico si compone di 44 generatori a benzina carrellati e di 132 confezioni di olio motore, indispensabile per il loro funzionamento.
Il tutto è stato affidato a un’azienda polacca che, con un altro gesto di solidarietà, si occuperà della consegna alla diocesi di Kiev-Zytomyr.

Il vescovo ausiliario di Kiev, monsignor Oleksandr Yazlovetskiy, ha partecipato al momento del carico attraverso una telefonata durante la quale ha rivolto il proprio ringraziamento alla città in attesa di raggiungerla, il prossimo 7 dicembre. “Un regalo inaspettato. Questi apparecchi daranno gioia a molte famiglie”.

Gli alimentatori rappresentano, in questo momento, uno strumento indispensabile per la popolazione locale.
Una situazione drammatica considerando le basse temperature registrate nel Paese in questi giorni, ampiamente sotto lo zero anche durante le ore diurne.
I generatori, divenuti ormai quasi introvabili sul mercato, sono quindi veri e propri supporti salvavita.
Gli apparecchi partiti oggi da Jesolo serviranno a creare punti di riscaldamento, alimentare gli edifici dove sono ospitati i bambini e le abitazioni delle famiglie più numerose.

“Ancora una volta Jesolo ha saputo fare squadra, attivandosi per aiutare chi ha bisogno e mostrando il suo grande cuore – dichiara l’assessore Alberto Maschio -.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button