Pordenone

Elisoccorso in aiuto di un uomo ferito ad una spalla per recuperare le capre nel crepaccio

Un uomo di Claut che stava aiutando un amico a recuperare alcune capre disperse in un luogo impervio si è procurato una lussazione alla spalla cadendo su una cengia esposta: entrambi erano attrezzati con imbracatura e legati con la corda per muoversi in parete.

Poco dopo le 14, a seguito della richiesta di aiuto pervenuta, sono stati allertati dalla Sores la stazione Valcellina del Soccorso Alpino, l’ambulanza e l’elisoccorso regionale.

La zona dell’infortunio era in Val di Giere ad una quota di circa 1100 metri su una parete esposta ad est non lontana da Casera Casavento.
Per l’individuazione del punto esatto in cui si trovavano i due è stato necessario sbarcare una parte dell’equipaggio dall’elicottero – allontanato per il tempo necessario a non interferire con il rumore del motore – al fine di stabilire un contatto vocale e rintracciarli con più precisione sulla parete impervia, in parte nascosta e in parte resa uniforme dalla neve.

Grazie al fuoco acceso nel frattempo in parete dai due richiedenti aiuto e al fumo visibile anche dal basso è stato possibile individuare il punto con precisione.

E’ stato allora che l’equipaggio, una volta reimbarcato a bordo, è stato portato sopra al punto esatto per essere calato in parete.
E’ stato necessario effettuare diverse verricellate, per caricare a bordo l’infortunato che era molto dolorante.
Sulla cengia, particolarmente insidiosa, erano presenti neve e ghiaccio.

Il ferito è stato consegnato all’ambulanza, mentre il compagno è sceso in autonomia.
L’intervento si è concluso poco dopo le 16.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button