Home -> Prendi nota -> Doppio appuntamento per i 50 anni Anffas
anffas belluno

Doppio appuntamento per i 50 anni Anffas

Un doppio appuntamento per celebrare i 50 anni di Anffas Onlus. Un traguardo importante per l’associazione che si occupa delle famiglie di persone con disabilità intellettiva e relazionale e che si prepara a celebrare la ricorrenza con due interessanti iniziative.
Sabato 12 ottobre si terrà a Belluno, alle 9,30 presso la sala “Muccin” del Centro Giovanni XXIII in Piazza Piloni, il convegno “Costruire durante noi il Dopo di noi”.
Il giorno successivo, domenica 13, è previsto invece, alle 17 presso la sala teatro dello stesso Centro, un momento di intrattenimento con il concerto di “Segnali Caotici”, tribute band dei Nomadi.

Il convegno di sabato, che vede come sottotitolo “Vietato trovarsi impreparati”, si concentra sull’importanza della legge 112/2016 e sulle opportunità da essa offerta. Vedrà gli interventi, in qualità di relatori, di Graziella Perone Lazzari, presidente Anffas Veneto, di Emilio Rota, presidente della Fondazione nazionale “Dopo di noi”, di Tiziano Gomiero, responsabile psico-pedagogico di Anffas Trentino e coordinatore del progetto di ricerca Dad (Down Alzheimer Dementia); modera la responsabile dei Servizi sociali del comune di Belluno Rossella Di Marzo.

Nel convegno si andrà ad analizzare la ricaduta a livello regionale della legge 112 (Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare), fornendo anche buone prassi per il suo impiego, calabili nei territori di riferimento. La legge certamente consente di superare alcune norme rigide che permettono, anche nella quotidianità, di vivere più tranquillamente il disagio. In questo senso, l’obiettivo è quello di superare il modello bio-medico che considera la persona come malato e seguire invece quello bio-psico-sociale, in cui è anche l’ambiente circostante a favorire la relazione della persona con disabilità.

Ricreativo, invece, il concerto di domenica 13 che consentirà di ripercorrere le cover di una grande band della canzone italiana, con i più grandi successi. Ma non solo: «Entrambi gli eventi saranno anche occasione per tracciare un bilancio delle attività svolte dalla nostra associazione», dichiara il presidente Salvatore Bavasso, il quale anticipa che è anche prevista la realizzazione di un volume sui 50 anni del gruppo, che sarà presentato poi ufficialmente a dicembre. In tale occasione, saranno anche premiate le classi scolastiche provinciali che hanno presentato elaborati inediti sui concetti di integrazione, accessibilità e pari opportunità delle persone con disabilità.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*