Venezia

Dopo Zaia anche Brugnaro contro attracco Costa Victoria e navi da crociera

Dopo il Governatore del Veneto Luca Zaia, anche il sindaco di Venezia Brugnaro prende posizione in merito alla questione legata all’eventuale attracco a Venezia delle navi da crociera Costa Victoria previsto per il 28 marzo, della Costa Mediterranea il 10 aprile e della Costa Deliziosa il 26 aprile.

“Sappia il ministro dei Trasporti Paola De Micheli, dichiara il sindaco, che il Comune di Venezia è fortemente contrario. Sono sempre stato un deciso sostenitore del traffico crocieristico, che, tengo a ribadire, non deve più passare davanti San Marco e per il Canale della Giudecca.
In questo momento però, come già condiviso con la Prefettura, la Regione e l’Autorità di Sistema Portuale, ritengo che le attuali condizioni sanitarie ed emergenziali non consentano alle navi passeggeri di attraccare al Porto di Venezia.
Nel caso in cui venissero accertati casi di contagio tra le persone a bordo, le istituzioni e le autorità sanitarie sarebbero impossibilitate a gestire la miriade di attività necessarie alla cura, all’isolamento e al ricovero dei passeggeri.

La nostra Regione e il nostro territorio, infatti, sono stati fortemente colpiti dall’epidemia di Covid-19 e le nostre strutture ospedaliere, nonché i dispositivi di soccorso ed emergenza, sono sottoposti, da settimane, a una straordinaria pressione.
Per queste ragioni, riaffermiamo convintamente e fermamente la necessità, in questo periodo di emergenza, che il Ministero dei Trasporti individui attracchi alternativi per queste tre navi passeggeri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button