Home -> Venezia -> Donne in difficoltà/Il Comune conferma l’uso gratuito di uno stabile

Donne in difficoltà/Il Comune conferma l’uso gratuito di uno stabile

Venezia – La Giunta comunale ha approvato mercoledì a Ca’ Farsetti, su proposta del vicesindaco e assessore al Riordino del Patrimonio, Luciana Colle, la delibera che stabilisce gli indirizzi per il rinnovo del comodato in essere di un immobile comunale, la cui posizione per motivi di sicurezza non può essere comunicato, a favore della Fondazione Casa per le ragazze madri Roberto e Carla Marzoli.

Questa realtà, che ha per scopo statutario la tutela morale e materiale di ragazze madri o donne con prole che versano in stato di difficolta, si è costituita per volontà testamentaria di Carla Marzoli che ha voluto ricordare il padre nel nome dell’Ente. La Fondazione collabora con il Comune dal 1996 nello svolgimento di servizi volti ad ospitare donne per aiutarle e sostenerle ad uscire da una situazione di difficoltà.

“La casa – commenta Colle – ha la funzione di garantire uno spazio fisico protetto e sereno che permetta alle ospiti di migliorare l’autostima e aumentare la loro autonomia e la consapevolezza delle proprie decisioni. Come Amministrazione comunale sosterremo sempre tutte quelle realtà che si impegnano per dare aiuto e accoglienza a donne e ai loro figli con l’obiettivo di sostenerle e avviarle a un graduale reinserimento nella società rispettandone riservatezza e anonimato.

É con questo spirito che abbiamo deciso di prorogare di ulteriori 4 anni l’utilizzo in comodato della struttura, nella certezza di sostenere un progetto fondamentale per le mamme e rispettivi figli che si trovano in situazioni di momentaneo disagio”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*