Venezia

Domani la protesta pubblica/5 sindaci uniti contro il rischio idraulico del Tagliamento

Domani, sabato 24 ottobre, con inizio alle 10 si svolgerà una manifestazione pubblica sulla sicurezza idraulica del fiume Tagliamento.
Nel capoluogo il ritrovo avverrà nei pressi del ponte sulla strada statale 14.
“Invito a partecipare numerosi per sostenere la richiesta di interventi urgenti”, è l’appello è del sindaco di San Michele al T./Bibione Pasqualino Codognotto.

Nei giorni scorsi è stato è stata inviata una lettera alle famiglie del territorio.
Alla manifestazione parteciperanno anche i primi cittadini di Lignano S., Latisana, Ronchis e Varmo.

Un’altra importante iniziativa messa in campo dall’amministrazione comunale è “Firma la petizione! Per la sicurezza idraulica nel Basso corso del Fiume Tagliamento”.
Lo si potrà fare fino al 31 dicembre 2020: di persona i cittadini interessati potranno recarsi alla biblioteca comunale di San Michele al T. dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e nel pomeriggio dalle 15 alle 18.30, il sabato dalle 9.30 alle 13 esibendo un documento d’identità”.

Oppure online su: //www.petizioni.com/sicurezzabassocorsotagliamento.
Sulla sicurezza idraulica Codognotto da anni sta facendo sentire la sua voce e quella del consiglio comunale a tutti i livelli istituzionali per cercare una soluzione definitiva contro le piene del Tagliamento che ogni anno si manifestano sempre più irruenti e veloci anche a causa degli sconvolgimenti climatici divenuti ormai una costante.

Nella missiva Codognotto sottolinea: “Ogni anno viviamo con l’ansia delle piene del Tagliamento; durante i numerosi Consigli Comunali in cui è stata discussa questa problematica tutte le componenti di maggioranza e opposizione hanno deliberato all’unanimità forme di sensibilizzazione rivolte a tutti i responsabili della sicurezza pubblica al fine di intervenire con le opere necessarie sul fiume Tagliamento.
Sono trascorsi 55 anni dalla prima grande ondata di piena del fiume Tagliamento da quel 1966 in cui ha rotto gli argini causando lutti e danni disastrosi. Non vorremmo rivivere simili momenti”.

Nella giornata della manifestazione, in ogni località, verranno raccolte le firme di partecipazione al fine di stilare un documento da presentare in tutte le sedi decisionali, istituzionali e tecniche, che resterà custodito negli archivi del comune a futura memoria.
La manifestazione sarà trasmessa in diretta televisiva.
Un drone filmerà tutta la manifestazione lungo tutta l’asta del fiume. La manifestazione si terrà con qualsiasi condizione metereologica.

PUNTI DI RITROVO SULL’ARGINE DEL TAGLIAMENTO: ORE 10

BIBIONE E BEVAZZANA: DIETRO CHIESA BEVAZZANA
CESAROLO E MARINELLA: ADIACENZE CAVRATO (AGRARIA)
CAPOLUOGO: PONTE STRADALE SS 14
SAN GIORGIO AL TAGLIAMENTO: ARGINE FRONTE FARMACIA
VILLANOVA E MALAFESTA: EX CARTIERA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button