Venezia

Dolo perde, a soli 46 anni, il suo sindaco

Si è spento a soli 46 anni il sindaco di Dolo.
Alberto Polo è venuto a mancare all’ospedale, sembra per un malore improvviso.
In passato aveva sofferto un tumore dal quale però sembrava essersi ripreso.
Era al suo secondo mandato alla guida della cittadina veneziana, confermato primo cittadino solo nel settembre scorso, dopo la prima elezione nel giugno del 2015.
Sposato, oltre alla moglie lascia anche due figli.

“Tutta la comunità veneziana si stringe a Claudia, Adelaide, Gherardo e a tutti coloro che hanno voluto bene al sindaco di Dolo, Alberto Polo, in questo momento di grande dolore per la scomparsa non solo di un uomo, ma anche di un marito e un padre che ha saputo, con la sua vita, diventare esempio di dedizione al suo territorio. 

La sua Città lo ha sempre visto, anche in quest’ultimo periodo di lotta contro la malattia, presente e attento alle esigenze di chiunque si rivolgesse a lui. Un sindaco moderato, capace di affrontare il suo incarico, soprattutto quello in ambito metropolitano, facendo sempre prevalere l’interesse collettivo rispetto a quello personale”. 

Queste le parole del sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, per ricordare l’amico e collega.

“Ho ancora ben vivi nella mente i momenti del tornado che ha colpito Dolo nel 2015 e che ci ha visto, entrambi neoeletti, collaborare per superare il momento di emergenza, e ancora più ho potuto apprezzare in questi anni la sua pacatezza e la sua lungimiranza. Doti che i cittadini di Dolo gli hanno riconosciuto tanto da rieleggerlo con un larghissimo consenso.

La Città Metropolitana di Venezia perde oggi un suo stimato rappresentante e tutta la comunità veneziana dice addio ad un amministratore capace e stimato. 

Fai buon viaggio Alberto, sentiremo la mancanza della tua saggezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button