Venezia

Demolizione torre piezometrica di Meolo

La torre piezometrica di Meolo sarà abbattuta.
A rendere noti i dettagli dell’intervento di riqualificazione che vedrà il rinnovo dell’impianto di via Vallio, il gestore della rete idrica, Piave Servizi.
«La struttura è ancora stabile e sicura ma in stato di degrado causato prevalentemente dal tempo e dagli eventi atmosferici», spiega il Presidente della società, Alessandro Bonet: «Per queste ragioni si è definito di programmarne l’abbattimento e la sostituzione con una nuova e meno impattante dal punto di vista visivo e urbanistico».

Stanziati, per l’operazione, 775.000 euro, interamente a carico del gestore.
Il nuovo manufatto sarà costituito da un’area interrata destinata ad alloggiare le pompe e da un edificio fuori terra, collegato al retrostante serbatoio della capacità di 527 metri cubi d’acqua realizzato in cemento armato, prevedendo, per le rifiniture, l’uso di materiali idonei ad aumentarne la longevità e ad evitare infiltrazioni.
Una particolare attenzione è stata dedicata alla progettazione del tetto, munito di parapetto e dotato di apposite botole al fine di consentire agevoli ispezioni in sicurezza per il personale.

Tempistiche per l’avvio delle operazioni di demolizione del vecchio impianto: fine aprile, quando, a seguito della conclusione del procedimento per l’affidamento dei lavori, si prevede che sarà firmato il contratto con l’appaltatore. Ultimata questa fase, si procederà a ruota con la costruzione del nuovo serbatoio di terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button