Venezia

Danneggiò fontana del Parco Granatieri a Musile: giovane ripara danno e lavori socialmente utili

Si è conclusa con il ristoro del danno e lo svolgimento dei lavori di pubblica utilità la vicenda che vide, nel 2018, un giovane del sandonatese danneggiare la fontana del parco dei Granatieri a Musile di Piave.
In questi giorni è infatti giunto al termine l’iter giudiziario che aveva visto il Comune denunciare l’autore dell’atto vandalico, imputato in un procedimento penale.
I fatti avvennero verso la fine del mese di settembre, quando, durante una passeggiata serale, il parroco di Musile notò una persona che danneggiava la fontanella situata all’interno del giardino pubblico parco dei Granatieri, provocando una consistente fuoriuscita d’acqua.
Il fatto, segnalato ai carabinieri, portò all’identificazione della persona e alla successiva querela.
Al termine del procedimento giudiziario, oltre ad aver riparato il danno al Comune, il ragazzo, tramite i propri legali, ha dato anche la disponibilità a prender parte ai lavori di pubblica utilità.
«Il bene di tutti deve essere sempre tutelato in ogni sede», spiega il sindaco di Musile di Piave, Silvia Susanna, «e questa vicenda insegna che non bisogna mai tollerare il danneggiamento di qualsiasi bene collettivo. Accogliamo anche con soddisfazione la disponibilità del ragazzo ad operare in attività lavorative a favore della collettività, credendo che possa essere un momento importante per la sua crescita e maturazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button