Home -> Friuli Venezia Giulia -> Cronache dalla montagna: tanti interventi ieri per il Soccorso Alpino
Recupero...al volo

Cronache dalla montagna: tanti interventi ieri per il Soccorso Alpino

Come accade da che il meteo concede bei fine settimana, i week end del Soccorso Alpino sono sempre molto intensi.

Ieri pomeriggio poco prima delle 17, una 59enne di Schio che stava rientrando da un’escursione sul Monte Priaforà è ruzzolata per una cinquantina di metri dentro il bosco, finendo col fermarsi dopo un salto di due metri sulla strada forestale sottostante.

Sembra che la poveretta sia scivolata subito dopo aver lasciato la corda che le fungeva da corrimano, mentre scendeva insieme ad un compagno.
In suo aiuto si sono mossi 5 uomini del Soccorso alpino di Schio che, raggiunto il luogo dell’incidente, le hanno prestato le prime cure.
La donna lamentava dolori alla schiena, al costato e ad una caviglia, oltre ad aver riportato escoriazioni e contusioni varie.

La ferita è poi stata presa in consegna dall’Elicottero di Verona Emergenza che ha sbarcato in hovering medico e tecnico.
Stabilizzata e imbarellata, la donna è stata issata a bordo e trasportata all’ospedale di Borgo Trento.

Altro incidente nel padovano, sul sentiero ad anello del Monte Rico.
Un quattordicenne di Monselice in escursione in mountain bike da solo, perso il controllo della bici è finito a terra perdendo i sensi per il duro colpo ricevuto.

Quando è rinvenuto erano all’incirca le 20 ed ha chiamato casa e da qui è partita la richiesta di aiuto che ha portato sul posto gli uomini del Soccorso Alpino di Padova.
Sul posto anche un’ambulanza, il cui personale ha prestato assistenza al giovane, ipotizzando un probabile trauma cranico e al torace.
Il ragazzo è stato poi trasportato all’ospedale di Schiavonia.

Sempre ieri, ma intorno a mezzogiorno, il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa ha recuperato il pilota di un parapendio precipitato in località Prati di Borso.
Risaliti al luogo dalle coordinate, i soccorritori sono poi stati accompagnati nel punto preciso dai compagni dell’uomo, un cinquantenne tedesco che era rimasto sospeso tra gli alberi con la vela a 15 metri dal suolo.

La squadra è quindi risalita con tecniche di treeclimbing e, arrivata 3 metri sopra il pilota, ha allestito una sosta per poi raggiungerlo e assicurarlo.
L’uomo è stato infine calato fino a terra: per lui nessuna conseguenza fisica seria.

Spostiamoci in Friuli.
Ieri sera sono scattate le ricerche di un 70enne persosi sul Monte Cuarnan.
Era stato lui stesso a chiedere aiuto, non ritrovando la via durante la discesa dalla cima verso Montenars.

Sul posto si sono recati i tecnici del Soccorso Alpino di Udine Gemona, la Guardia di Finanza di Tolmezzo e i Vigili del Fuoco.
L’uomo è stato ritrovato in buone condizioni: era solo stremato dalla fatica.

Nel pomeriggio c’era stato anche un intervento di soccorso in comune di Chiusaforte (UD) per un malore occorso ad un 55enne di Tavagnacco, S. T. le sue iniziali, sul sentiero che conduce al Fontanon di Goriuda, in Val Raccolana.
L’uomo è stato stabilizzato dai sanitari dell’ambulanza arrivati sul posto assieme alla Guardia di Finanza e al Soccorso Alpino e Speleologico, stazione di Moggio Udinese, e trasportato con la barella in strada.
E’ stato poi affidato all’elisoccorso regionale e condotto in ospedale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*