Home -> Veneto -> Crack Popolari: controlli ferrei su associazioni e comitati di assistenza legale e giudiziale alle vittime

Crack Popolari: controlli ferrei su associazioni e comitati di assistenza legale e giudiziale alle vittime

“Che sia chiaro: i controlli sono ferrei perché nemmeno un euro del fondo di solidarietà per le vittime dei crack bancari vada speso in modo indebito o a fini di lucro.
Il fondo è stato istituito per aiutare i cittadini più in difficoltà e più deboli tra gli 80 mila veneti coinvolti dal dissesto di Popolare di Vicenza e Veneto Banca, nonostante la Regione Veneto non abbia competenza in materia bancaria, né tantomeno possa prevedere forme di indennizzo ai risparmiatori truffati o danneggiati dalle crisi delle banche del proprio territorio”. E’ quanto ribadisce l’assessore regionale alla sanità e al sociale, Manuela Lanzarin, in merito alle preoccupazioni levatesi in questi giorni per il ‘business’ dei rimborsi attivabili con il Fondo Indennizzi Risparmiatori.
“Una cosa sono i rimborsi, previsti dalla nuova legge entrata in vigore in questi giorni e attivabile su domanda degli stessi risparmiatore – chiarisce Lanzarin – e un’altra è il contributo di solidarietà per le maggiori spese legali che la Giunta regionale del Veneto ha pensato di istituire già due anni fa per dare una mano a quanti, tra i risparmiatori ‘traditi’ dalle banche, si sono ritrovati in maggiori difficoltà e non avrebbero forse nemmeno i mezzi per difendersi in sede legale e presentare domanda di rimborso.
Il nostro fondo viene erogato tramite le associazioni e i comitati, legalmente costituti, che forniscono assistenza legale giudiziale alle vittime delle banche.
Le Associazioni/Comitati che hanno partecipato al bando regionale e che sono state ammessi al contributo regionale sono:
Noi che credevamo nella Banca Popolare di Vicenza
Associazione nazionale azionisti banca popolare di Vicenza, di Malo (VI)
Associazioni Soci banche popolari, di Castelfranco Veneto (TV)
Federconsumatori Regione Veneto, di Venezia
Associazione A.D.O.C. Veneto, di Venezia
Associazione Casa del consumatore, di Schio (VI)
Lega consumatori Regione Veneto, di Ficarolo (RO)
Coordinamento associazioni banche popolari venete Don Enrico Torta, di Venezia.
Alle Associazioni e ai Comitati è stato richiesto, sia il possesso di determinati requisiti, sia l’esistenza di un rapporto convenzionale con studi legali o con Avvocati iscritti al competente ordine professionale preferibilmente esperti in materia bancaria, di avere un numero di rappresentati non inferiore a 10, di prendere in carico i propri rappresentati danneggiati dalle banche attraverso uno specifico modulo di adesione e di acquisire agli atti la documentazione dei propri rappresentati.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*