Veneto

Covid/Zaia: contatti per acquistare direttamente il vaccino che ora spaventa anche i giovani

Sono emersi due aspetti importanti, oggi, nella conferenza stampa del Governatore veneto Luca Zaia, al solito in diretta Facebook dalla sede della Protezione Civile di Marghera.

Dopo aver confermato il calo dell’incidenza del virus in Veneto, Zaia è tornato a ribadire la necessità di non alzare la guardia: i dati che arrivano da altre regioni (vedi Umbria) chiariscono che il virus è sempre dietro l’angolo.
Poi la botta, legata alle variazioni del virus: una di queste, Zaia l’ha detto nel modo più cauto possibile, si starebbe “polarizzando” sui giovani (che dunque dovrebbero cominciare a preoccuparsi esattamente come i più anziani).
Un comportamento logico, dato che i virus cercano di adeguarsi all’ambiente, alle loro potenziali vittime, così da poter… sopravvivere (a spese nostre).

Il Governatore è anche tornato sull’idea di acquistare direttamente, come Regione, i vaccini: l’argomento è delicatissimo, trattandosi di uno smarcamento dal resto del paese per non dire dell’Europa.
Zaia ha lasciato intendere che qualche offerta è arrivata: inspiegabilmente, vi sarebbe chi ha disponibilità del vaccino (quello russo? Non si sa) con consegna immediata.
Un’anticipazione di stampa confermata in parte dal Presidente secondo il quale ci sono sul mercato possibilità in questo senso, da almeno due venditori da verificare con vaccini autorizzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button