Veneto

Covid Veneto/numeri in crescita: 318 nuovi casi ultime 24h. Verona e Treviso le due provincie con più positivi. Al Cà Foncello una 85enne e un 71enne ricoverati e non vaccinati

Giovedì 15 luglio 2021, il punto sulla diffusione dell’epidemia Covid in Veneto grazie ai dati emanati da Azienda Zero.

Continua incessante la crescita di nuovi positivi, nelle ultime 24h sono 318 i nuovi casi (ieri 261) di cui 117 solo nel veronese che continua ad essere la provincia che rileva il maggior numero di casi di questa ondata.
Come ha sottolineato il Presidente di regione Luca Zaia, buona parte degli ultimi nuovi positivi sono asintomatici.

Nonostante i nuovi casi i ricoveri sono per ora, ancora limitati.
Voce fuori dal coro arriva dalla Ulss2 di Treviso che segnala due nuovi ricoveri. Entrambi i casi di persone non vaccinate finite in terapia intensiva e Malattie infettive.
La situazione più complessa un 71enne no vax, con patologie, contagiato dalla figlia anch’essa non vaccinata.
L’85enne in Rianimazione è stata contagiata anch’essa dalla figlia
.

In totale, nella regione, si contano 427.322 positivi dall’inizio della pandemia.
Come anticipato è la provincia di Verona a rilevare buona parte, sul totale veneto, dei casi, 117 su 318. Ma crescono i positivi anche in tutte le altre province venete: Treviso 78, Vicenza 45, Padova 42, Venezia 30, Belluno 3, chiude Rovigo con 2 casi.

Torna a salire il dato degli attualmente positivi in Regione, +253, per un totale di 5.745 (più di mille in 7 giorni fa), un gran numero, con Verona maglia nera in regione con 945 soggetti in isolamento (+108) rispetto a ieri.
Segue al 2° posto Treviso con 914 di soggetti (+67) rispetto a ieri.
Al 3° posto troviamo Vicenza con 715 positivi (+41);
Padova occupa il 4° posto 687 casi (+11).
Venezia al 5° posto con 471 casi (+25).
Belluno, con 90 positivi (+2)
Chiude Rovigo: 65 casi (=).

Da rilevare anche un decesso avvenuto nelle ultime 24 ore in Veneto, per un totale di 11.625 vittime tra ospedali e case di riposo.

Stabili le ospedalizzazioni con 233 (=) ricoverati in Area non Critica, in crescita invece (+2) 18 in terapia intensiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button