Veneto

Covid Veneto/contagi in forte calo. Tra 7 giorni posti letto dimezzati. Per Zaia, dal 7 marzo il Veneto sarà in zona Bianca

Mercoledì 16 febbraio 2022, il punto sulla diffusione dell’epidemia Covid in Veneto grazie ai dati emanati da Azienda Zero.

I contagi Covid giornalieri, stanno crollando in Veneto come lo ha sottolineato il Presidente Luca Zaia che quest’oggi è tornato in conferenza stampa dalla sede della Protezione Civile di Marghera.
Le ultime 24h hanno rilevato 5.181 nuovi contagi.
Ieri erano 7.298 i nuovi positivi e 7 giorni fa: 7.903.

I 5.181 nuovi casi sono stati intercettati grazie a 78.367 tamponi con una incidenza casi/tamponi del 6,61%.
Altri dati che indicano: Rt sotto l’1; Occupazione posti letto in Area non critica al 15,6% (era 25% 7 gg fa) e le Terapie intensive al 6,2% (era al 15%). Infine, 1.181 casi settimana su 100 mila abitanti.
Con questi dati, il governatore ha concluso che a partire dalla settimana del 7 marzo, il Veneto sarà in zona bianca.

In totale nella regione, sono 1.281.954 i positivi dall’inizio della pandemia.
Solo tre province superano (di poco) i mille casi quotidiani.
Nelle ultime 24h, Padova è la provincia con maggior numero di casi: 1039.
Le altre province: Treviso 1006, Venezia 1000, Verona 864, Vicenza 856.

Chiudono Rovigo 223 e Belluno con 154 casi.

Il calo dell’epidemia in Veneto è racchiuso nel dato degli “Attualmente Positivi”.
Nelle ultime 24h, ancora un calo consistente (-9.438), per un totale di 87.756, con Verona che rimane la maglia nera in regione con 18.354 casi (-3481)
Al 2° posto Vicenza con 14.744 positivi (-1.399);
Al 3° posto, Padova, con 14.393 (-1239) soggetti in isolamento.
Venezia al 4° posto con 13.913 positivi (-887);
Treviso al 5° posto (-730) con un totale di 12.375 soggetti attualmente positivi.
Al 6° posto, Rovigo: 3.120 casi (-480).
Chiude Belluno, con 2.909 positivi (-338).

Trenta (30) decessi, nelle ultime 24 ore in Veneto, il totale: 13.637 vittime tra ospedali e case di riposo.
Un anno fa i decessi ammontavano a 9.551. Significa che nel 2° anni di Covid ci sono stati 4.086 decessi, dunque “una strage evitata, grazie ai vaccini”, le parole di Luca Zaia.

Proseguono le dimissioni, nelle ultime 24h il numero dei ricoveri scende (-13) in Area Medica per un totale di 1.371 pazienti, in calo pure le terapie intensive (-5), totale 123.
Il bollettino di un anno fa riportava 1518 ricoveri ma con 618 nuovi casi contro i 5.181 odierni.
E il modello previsionale indica un dimezzamento tra 7 giorni sia in Area Medica che in Terapia Intensiva. I numeri ipotizzati sono di 759 in Anc e 29 in terapia Int.

Giornata con poche dimissioni dalle AnC trevigiane, (-1), in totale 152 (54 Vittorio V.to, 33 Treviso, 33 Montebelluna, Oderzo, 30 San Camillo, 2 Motta), in calo anche le Terapie Intensive (-1) 7: 5 Treviso, 2 Montebelluna.

Stabili i ricoveri (=) nelle AnC del veneziano totale 169 (36 a Mestre, 26 Dolo, 32 Venezia, 26 Mirano, 35 Jesolo, 6 Chioggia, 7 Villa Salus), stabili le terapie intensive (+1), ne rimangono in totale solo 9: 4 Mirano, 1 Mestre, Dolo, Chioggia, Jesolo, San Donà, Portogruaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button