Friuli Venezia Giulia

Covid in Fvg/Sulle T.I. senza personale è polemica

“L’allarme lanciato dal sindacato di anestesisti e rianimatori conferma quanto avevamo affermato nei giorni scorsi: il Friuli Venezia Giulia ha raggiunto i livelli di guardia sia nei Pronto Soccorso sia per quanto riguarda le terapie intensive”.

Lo sottolineano i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, che in una nota aggiungono: “Quanto dichiarato dai rappresentanti degli operatori fa capire che la situazione non è rosea. La Regione, rispondendo alle nostre domande, ha sempre minimizzato ogni problema affermando di avere 175 terapie intensive attive, invece a quanto pare solo 45 sono posti dedicati a pazienti Covid, ormai saturi e in ogni caso per implementarli servirebbe personale che attualmente non c’è. Il caso emblematico è quello di Udine – aggiungono i consiglieri Ilaria Dal Zovo, Cristian Sergo, Andrea Ussai e Mauro Capozzella – con 50 posti di terapia intensiva sulla carta, ma solo 21 per Covid”.

“La sensazione è che Fedriga e la sua Giunta siano in evidente difficoltà – concludono i consiglieri -. Sarebbe il caso che il presidente si assumesse la responsabilità di scelte mirate, che siamo pronti a sostenere con lo spirito collaborativo che ci ha sempre contraddistinto, per evitare di mettere completamente in ginocchio un Sistema sanitario già in difficoltà e di finire in zona arancione o rossa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button