Venezia

Covid/I positivi della Cri di Jesolo: non si spegne la polemica

La questione dei migranti positivi alla sede della Croce Rossa di jesolo ha scatenato il putiferio e oggi la politica cerca di rimediare, visto che il caso è diventato di rilevanza nazionale, con danni d’immagine che potrebbero avere forti ripercussioni sul movimento turistico della cittadina.

Per prima cosa, i migranti ospitati dalla Cri questa mattina sono stati sottoposti a una nuova serie di tamponi, e l’Asl confida in qualche speranza di negativizzazione.
Ora con il test rapido i risultati potrebbero essere resi noti dopo poche ore.

In secondo luogo, il comando di Polizia locale non definisce quella in atto a Jesolo un’emergenza sanitaria. Non esiste.
Lo dice il comandante Claudio Vanin.

Il Sindaco ha immediatamente emanato un provvedimento contingibile ed urgente per emergenza sanitaria che obbliga la direzione della Cri ad adottare tutti gli strumenti necessari perché tutte le persone all’interno della struttura siano poste in isolamento fiduciario per due settimane, come prevede il protocollo sanitario.

Tutte le forze dell’ordine stanno facendo una stretta vigilanza affinché l’ordinanza sia rispettata.
Tutte le persone risultate positive al tampone sono state portate in altro luogo sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button