Friuli Venezia Giulia

Covid Fvg/Un mercoledì con 5514 casi e 10 decessi (4 nel pordenonese). 474 i ricoverati

Trieste – Ieri mercoledì, in Friuli Venezia Giulia su 12.061 tamponi molecolari sono stati rilevati 1.423 nuovi contagi, con una percentuale di positività dell’11,80%.
Sono inoltre 21.841 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 4.091 casi (18,73%).
Le persone ricoverate in terapia intensiva restano 42 e gli ospedalizzati in altri reparti calano a 432.
In entrambi i casi si segnala che sono stati conteggiati tutti i pazienti positivi al Covid ricoverati sia per il virus che per altre patologie.

Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.
Per quanto riguarda l’andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia d’età più colpita è la 0-19 (24,25%) seguita dalla 40-49 (18,24%), la 50-59 (16,96%), la 30-39 (15,38%) e, infine, la 20-29 (10,59%).

Nella giornata di mercoledì si registrano 10 decessi: un uomo di 91 anni di Pordenone, una donna di 90 anni di Monrupino, un uomo di 90 anni di Duino Aurisina, un uomo di 88 anni di Pordenone (tutti deceduti in ospedale), una donna di 87 anni di Dignano (deceduta in una Rsa), un uomo di 83 anni di Sacile, un uomo di 82 anni di Porcia, una donna di 79 anni di Coseano, una donna di 76 anni di Colloredo di Monte Albano e un uomo di 58 anni di Buja (tutti deceduti in ospedale).

Per quanto riguarda il Sistema sanitario regionale, sono state rilevate le seguenti positività:
nell’Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina di 7 tecnici, un amministrativo, un assistente sanitario, un ausiliario, un autista, 15 infermieri, 4 medici e 6 operatori socio sanitari;
nell’Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale di 2 terapisti, 2 tecnici, 3 amministrativi, un assistente sociale, 3 autisti, un tecnico, 14 infermieri, 5 medici, 8 operatori socio sanitari e un’ostetrica;
nell’Azienda sanitaria Friuli Occidentale di un amministrativo, un assistente sanitario, un autista, un ingegnere, 8 infermieri, un medico, e un tecnico;
nell’Azienda regionale di coordinamento per la salute di un infermiere;
all’Irccs materno-infantile Burlo Garofolo di un amministrativo, 3 infermieri, 4 medici, 2 ostetriche e un tecnico;
al Cro di Aviano di un operatore socio sanitario e un tecnico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button