Friuli Venezia Giulia

Covid Fvg/Oggi 3,497 casi e 14 decessi (3 nel pordenonese). 539 gli ospedalizzati

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 10.389 tamponi molecolari sono stati rilevati 1.087 nuovi contagi, con una
percentuale di positività dello 10,46%. Sono inoltre 18.371 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 2.410 casi (13,11%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 41 delle quali 29 non immunizzate e 12 vaccinate mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti sono 498.

Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi.
Per quanto riguarda l’andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia più colpita è quella da 40-49 anni (17,41%), seguita da 50-59 (15,41%) e 30-39 (13,81%). La fascia 20-29 si attesta al 9,35%, la 14-19 al 6,55%, la 11-13 al 5,38% e
la 6-10 all’8,95%.

Nella giornata odierna si registrano 14 decessi: una donna di 101 anni di Spilimbergo (deceduta in ospedale), un uomo di 92 anni di Tarcento (deceduto in casa), una donna di 88 anni di Faedis, una donna di 86 anni di Artegna, una donna di 84 anni di Cervignano del Friuli un uomo di 84 anni di Fontanafredda, una donna di 84 anni di Muggia (tutti deceduti in ospedale), un uomo di 83 anni di Mereto di Tomba e una donna di 83 anni di Staranzano (deceduti in una Rsa), un uomo di 81 anni di Trieste e una donna di 81 anni di Trieste (entrambi deceduti a casa), un uomo di 75 anni di Caneva, un uomo di 71 anni di Udine e un uomo di 66 anni di Trieste (tutti deceduti in ospedale).

Per quanto riguarda il Sistema sanitario regionale, sono state rilevate positività: nell’Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina di 2 amministrativi, 5 infermieri, 2 medici, 10 operatori socio sanitari;
nell’Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale di 5 amministrativi, un assistente sociale, un autista, un impiegato, 12 infermieri, 5 medici, 3 operatori socio sanitari, 5 tecnici e un terapista;
nell’Azienda sanitaria Friuli Occidentale di 4 medici, 7 infermieri, 3 operatori socio sanitari, un’ostetrica, 2 tecnici e un terapista;
nell’Azienda regionale di coordinamento per la Salute di un amministrativo;
nell’Irccs materno-infantile Burlo Garofolo di un amministrativo, un infermiere, un’ostetrica;
nel Cro di Aviano di un medico, un infermiere, 3 operatori socio sanitari e un tecnico; nell’Azienda di coordinamento regionale sanitario (Arcs) di un amministrativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button