Veneto

Cortina: lavori tutta la notte per liberare l’Alemagna. Riaperta in giornata

La Statale di Alemagna risulta ancora chiusa questa mattina a causa della frana di sassi e detriti che si è abbattuta ieri nel tardo pomeriggio a seguito del forte temporale che ha scaricato in zona oltre 100mm. di acqua come testimonia il grafico della centralina dell’Arpav posizionata alle pendici del Pomagagnon, in località Fiames di Cortina d’Ampezzo.

I mezzi dei vigili del fuoco e di imprese locali hanno lavorato tutta la notte per asportare il conoide di detriti scesi a valle che oltre a interrompere la statale ha interrotto anche la frequentata ciclabile che si trova a monte.

La statale di Alemagna, oltre alla frana in località Fiames, è interrotta poco più a nord in località Cimabanche, al confine con la provincia di Bolzano per un’altra scarica di sassi e detriti.

In particolare per la frana che ha interrotto la statale a Fiames, dopo che le pale meccaniche avranno rimosso il materiale, i tecnici dell’Anas dovranno accertare le condizioni del versante da cui la frana è scesa e se è necessario eseguire una bonifica di massi instabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button